Rosabeth Moss Kanter

Una visione non è solo l'immagine di ciò che potrebbe essere:
è un appello alla nostra parte migliore,
un richiamo a divenire qualcosa di più di ciò che siamo.
Rosabeth Moss Kanter

domenica 11 settembre 2022

Buon anno scolastico!

 

Si parte, inizia un nuovo viaggio!

Quest'anno insegno in una nuova scuola di Milano, spero di trovare studentesse e studenti desiderosi di FARE ARTE insieme a me, e che siano  disponibili a farsi contagiare dalla curiosità e dalla meraviglia.
Buon inizio a tutti i protagonisti della scuola: alunni, famiglie, personale scolastico e docenti.  

domenica 3 luglio 2022

Il suono dei colori. Dipingere la Musica.

 

Il titolo è relativo al progetto svolto con la classe prima A, in collaborazione con la nuova collega di musica, la Prof.ssa Federica Sainaghi. Ci siamo trovate direi proprio in sintonia!? 
Musica e Arte, Suoni e Colori. 
Le finalità del progetto: 
Esplorare le potenzialità espressive di suoni e colori, conoscere artisti del Novecento Europeo ed extraeuropeo, e musicisti come A.Vivaldi, L.Einaudi, W.A.Mozart, L.Van Beethoven. 
Fare esperienza del concetto di sinestesia. Sperimentare le tecniche pittoriche innovative dell’arte Astratta ed Informale. Sensibilizzare gli studenti all’ascolto e alla produzione creativa utilizzando più linguaggi espressivi. Riconoscere il valore del lavoro di gruppo e del tutoraggio tra pari.

Vi presento due momenti di questa piacevole esperienza: il primo lavoro di carattere individuale prevedeva l'ascolto di tre brani, simultaneamente con tempere e pennelli gli studenti potevano esprimere le proprie sensazioni dipingendo su un foglio diviso in tre sezioni uguali. Abbiamo chiesto loro di liberare la mente, di lasciare segni, tracce, pennellate, senza dover dipingere qualcosa di figurativo...


Il secondo lavoro, collettivo, eseguito dalla classe intera è stato quello conclusivo: in laboratorio otto tele a terra, contenitori con colori e pennelli improvvisati (spatole, scopine, rulli, spugne...) che le studentesse e gli studenti avevano recuperato cercando strumenti e materiali che potessero produrre dei segni pittorici interessanti.
Gli studenti si sono seduti a terra e, come strumenti di un'orchestra, hanno iniziato a comporre la propria opera!!!
La musica che ci ha accompagnato per tutta la durata dell'esperienza: 
1a suite di Bach per violoncello solo. Danza del Fuoco di M.De Falla. Misty di Errol Garner.      
We well rock you dei Queen.


I VIDEO












ARTISTI DI RIFERIMENTO

Per vedere un post di un'esperienza simile cliccate QUI

domenica 12 giugno 2022

Fare Arte in giardino



Avere uno spazio verde a scuola è un'occasione importante per fare arte: osservare la natura, fotografare, riprodurre, raccogliere da terra materiali differenti per poi comporre e creare e dar loro una nuova vita.
Si può stare in giardino in ogni momento dell'anno. 
Vi mostro i post che raccontano di esperienze all'aperto, cliccate sui titoli per leggere gli articoli.

Un albero composto da tanti scatti

In giardino come gli Impressionisti

LOST AND FOUND, natura ritrovata

Con gli studenti di seconda B dopo aver conosciuto le opere pittoriche di Georgia O' Keefee siamo usciti in giardino ad osservare i fiori, fotografarli in primissimo piano per poi riprodurli su fogli bianchi o colorati. Cliccate QUI per vedere un post simile.
Con i pastelli ad olio le opere hanno trovato il compimento! BRAVISSIMI!!!


 


Lavori Terminati
Classe 2B

lunedì 6 giugno 2022

Concorso Fotografico FRAMMENTI.


La foto vincitrice selezionata insieme ad altri dieci studenti e studentesse di scuole secondarie di primo grado, è di Giuseppe della classe terza C.
Dal titolo Il tempo prezioso come un perla
DESCRIZIONE: 
Nella mia fotografia ho voluto rappresentare il tempo attraverso un orologio come fosse una perla in una conchiglia, perché il tempo è la cosa più preziosa di tutta la vita, inestimabile, con un valore superiore alla vita stessa.
Cito un filosofo del 1° secolo A.C., Lucio Anneo Seneca che, esprimendo il suo pensiero riguardo lo scorrere del tempo, disse: 
 “Il maggior ostacolo del vivere è l’attesa, che dipende dal domani ma spreca l’oggi.”

È da tre anni che propongo alle mie classi terze di partecipare con un proprio scatto fotografico al Concorso indetto dalla Fondazione Grossmann e rivolto esclusivamente a studentesse e studenti di terza.
Cliccate QUI per accedere al sito della Fondazione Grossmann e leggere il bando del concorso di quest'anno.
Come avrete intuito, credo molto nell'esperienza dei concorsi!
... Che siano organizzati all'interno del proprio Istituto o che siano organizzati da enti esterni, sono occasioni importanti per lo sviluppo delle competenze artistiche e delle competenze di cittadinanza.
Quest'anno il Concorso era intitolato 'Frammenti' la frase che ha guidato gli studenti era di Flannery O'Connor: ' Più a lungo guardate un oggetto e più mondo ci vedrete dentro' .

Vi presento altre fotografie realizzate dalle studentesse e studenti di terza A, B e C.